Crea sito

L’Oratorio di Santa Maria del Sabato di Palermo diventerà una Sinagoga

“È stato un gesto voluto personalmente dall’arcivescovo Lorefice.
Il senso vuole essere proprio quello di ridare una casa agli ebrei che da qui vennero espulsi.

E si inserisce nel cammino più ampio di dialogo e amicizia che a Palermo vede una grande sintonia tra la comunità cattolica e le altre comunità religiose.
Il riferimento al sabato nel nome è dovuto al fatto che i confratelli di quell’oratorio raccoglievano di sabato le offerte per la confraternita.
Non c’è dunque un legame diretto con la presenza ebraica precedente.
Ma è ugualmente bello che nella sua storia questo luogo abbia mantenuto un nome che evoca lo shabbat” queste le parole di don Pietro Magro, direttore dell’Ufficio diocesano per la pastorale dell’ecumenismo e del dialogo interreligioso.

Il 12 gennaio 1493, infatti, gli ebrei vennero espulsi dalla Sicilia, all’epoca controllata dagli spagnoli.
Proprio domani l’arcivescovo di Palermo sarà a Gerusalemme e visiterà il Muro Occidentale, mentre a Palermo, all’Archivio Storico Comunale, si terrà una cerimonia sulla storia dell’espulsione degli ebrei dalla Sicilia.

, , ,

Powered by WordPress. Designed by WooThemes