Crea sito

Ora i palestinesi vogliono i rotoli del Mar Morto?

La notizia riferita da radio Gerusalemme e poi ripartata in Italia dall’Ansa ha davvero del preoccupante.
Secondo quanto riportato, la delegazione palestinese all’UNESCO esige la “restituzione” dei rotoli del Mar Morto scoperti delle grotte di Qumran fra il 1947 e il 1956.

È bene ricordare che:”I rotoli del Mar Morto sono composti da circa 900 documenti, compresi testi della Bibbia ebraica, scoperti tra il 1947 e il 1956 in undici grotte dentro e intorno al uadi di Qumran, vicino alle rovine dell’antico insediamento di Khirbet Qumran, sulla riva nord-occidentale del Mar Morto.
I testi sono di grande significato religioso e storico, in quanto comprendono alcune fra le più antiche copie superstiti note dei libri biblici e dei loro commenti, e conservano la testimonianza della fine del tardo giudaismo del Secondo Tempio. Essi sono scritti in ebraico, aramaico e greco, per lo più su pergamena, ma con alcuni scritti su papiro.
Tali manoscritti datano in genere tra il 150 a.C. e il 70 d.C. I Rotoli sono comunemente associati all’antica setta ebraica detta degli Esseni.” come dice Wikipedia.

Va anche ricordato che il The Israel Museum li ha resi disponibile in formato digitale sul proprio sito: http://dss.collections.imj.org.il/

Dopo la risoluzione di Gerusalemme ora la Palestina vuole mettere di mezzo un altro pilastro della cultura ebraica?

Adam De Funel

,

Powered by WordPress. Designed by WooThemes